Bariseranews.it – Oltre la notizia

Anche i ladri hanno un cuore: rubano auto a malata di sclerosi e la restituiscono. Con un biglietto di scuse.

140 Visite

Ogni tanto una buona notizia serve. Ci riconcilia con la vita e ci strappa, forse, un sorriso. Gli ingredienti di questa storia a lieto fine sono una malata di sclerosi, la sua auto, un paio di ladri, il tamtam del web e gli immancabili carabinieri.

Alla donna rubano il “Fiat Doblo” parcheggiato nei pressi dell’ospedale Di Venere. Si tratta di una vettura attrezzata proprio per cercare di limitare al minimo i disagi legati alla malattia: spazi per trasportare la carrozzina, pedana per il trasporto dei disabili. Quando si scopre il furto sui social viene lanciato un appello per la restituzione del mezzo, sinonimo di libertà per la signora. Parte una specie di caccia al tesoro. A mettere la parola fine, ci pensano i carabinieri che a Valenzano ritrovano l’auto.

All’interno, su uno dei sedili, un biglietto: “Anche noi abbiamo un cuore. Scusateci, non sapevamo della vostra patologia. Scusateci ancora”, firmato “i ladri”. A dare notizia del ritrovamento dell’auto e del bigliettino è stata la figlia della donna che ieri nel suo appello sui social aveva scritto: “Mettetevi una mano sul cuore e ridatecela”. “Grazie a tutti per averci aiutati” scrive su Facebook, allegando la foto del biglietto scritto dai ladri. L’auto è stata trovata in buone condizioni, con gli unici danni al cilindretto forzato per metterla in modo e portarla via dopo il furto. 

Promo