Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Cento morti in Puglia in 48 ore mentre i medici di base protestano duramente

108 Visite

98 vittime riconducibili al Covid nelle ultime 48 ore in Puglia! 5665 dall’inizio della pandemia. Numeri da paura, ma la Puglia passa in arancione e il sistema sanitario della nostra regione riceve gli elogi del Generale Figliuolo. Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati altri 1255 casi di positivita’ su 13331 test effettuati, per una incidenza del 9,41%, doppia rispetto alla media nazionale.

Intanto i medici di medicina generale della provincia di Bari (Fimmg) stamattina hanno discusso del piano vaccinale in un webinar cui ha partecipato anche il Presidente dell’Ordine dei Medici Filippo Anelli. I medici lamentano la negazione dei diritti delle persone fragili e piu’ deboli che loro non possono tollerare. E questo a causa di una organizzazione definita caotica che mette a rischio il piano vaccinale. Le scuse offerte ieri sera, venerdi, dal Presidente della Giunta Michele Emiliano e il ripensamento della Asl che ha deciso di mettere a disposizione dei medici di base 12000 fiale di vaccino, non risolvono il problema che deve trovare soluzione in un confronto serio e franco.

I medici chiedono collaborazione ai media perche’ l’informazione che giunge nelle case degli assistiti non e’ sempre precisa e causa pregiudizio nel rapporto medico-paziente. Per esempio, sostengono, le 12000 fiale di vaccino che saranno distribuite lunedi saranno effettivamente nella disponibilita’ dei singoli medici nella misura di 12 a testa, una goccia in un mare di necessita’.

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo