La Fisascat Cisl di Bari interviene su aperture domenicali nei centri commerciali

Aperture domenicali e festivi: Fisascat Cisl, appello alla politica: è il momento di agire. Inviata una lettera ai candidati alla Presidenza della Regione Puglia

La Fisascat Cisl Puglia, sulla questione delle aperture nei giorni domenicali e festivi dei negozi, supermercati, Iper e Centri Commerciali e delle condizioni di lavoro in tali giornate, sensibilizza tutta la politica, istituzioni ed enti pubblici al fine di agevolare l’adozione di provvedimenti  che tengano conto del disagio che colpisce le lavoratrici ed i lavoratori del settore e le loro famiglie.

Il Segretario generale della Fisascat Cisl, Antonio Arcadio, ha inviato in tal senso una lettera ai candidati alla Presidenza della Regione Puglia – Emiliano, Fitto, Laricchia, Scalfarotto – al Presidente dell’Anci – DeCaro – e ai Sindaci dei Comuni pugliesi.

Con il Decreto “Salva-Italia” è stato rimosso ogni limite sia d’orario che di giorni alla possibilità di apertura degli esercizi commerciali.

Si chiede che il legislatore intervenga  in merito all’obbligo di chiusura degli esercizi commerciali in corrispondenza delle 12 festività nazionali a carattere religioso e civile; un massimo stabilito dalla norma a livello nazionale per 12 aperture domenicali in un anno, di prevedere il rispetto dell’obbligo della mezza giornata di chiusura infrasettimanale dell’esercizio commerciale; di escludere che la riduzione del numero di aperture degli esercizi commerciali possano costituire di per sé giustificato motivo oggettivo per operare licenziamenti collettivi, plurimi ed individuali e  di stanziare risorse finalizzate a finanziare piani aziendali.

Promo