“Questo non è Amore”, la campagna della Polizia di Stato contro la violenza sulle donne

Il progetto “Questo non è Amore” della Polizia di Stato accompagna le vittime di violenza di genere per tutto il percorso, assicurando protezione, ascolto e rispetto delle vittime.

Da novembre 2017, la campagna è diventata permanente. Perciò la Questura di Bari ha sviluppato una serie di attività di sensibilizzazione sull’argomento e di tutela delle vittime.

A causa delle restrizioni anti contagio, il Camper della Polizia di Stato con a bordo una “equipe” specializzata non sarà in giro per la città, ma per la segnalazione o denuncia di eventuali reati gli uffici della Questura sono sempre aperti.

In occasione della giornata contro la violenza sulle donne, la Questura fa un breve bilancio dei reati connessi nel territorio di competenza. Sono 3 gli omicidi avvenuti nel periodo Gennaio-Settembre 2019 nella provincia di Bari, uno dei quali si è consumato nella sfera affettiva e familiare. Nello stesso periodo del 2020, invece, si è consumato un solo delitto.

I reati contestati sono soprattutto atti persecutori, maltrattamenti contro familiari e conviventi, e violenza sessuale. Nel 2019, gli atti persecutori che sono stati denunciati sono 221, i maltrattamenti sono stati 247, le violenze 49. Nel 2020, invece, gli atti sono stati 195, i maltrattamenti sono stati 274, le violenze 53.

La Questura ricorda che la Polizia da tempo ha attivato l’app YouPol per segnalare i reati e interloquire direttamente con gli agenti.

Ideata per contrastare bullismo e spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole, l’app è caratterizzata dalla possibilità di trasmettere in tempo reale messaggi ed immagini agli operatori della Polizia di Stato. Adesso è stata implementata anche per ricevere le segnalazioni di violenza domestica.

Le segnalazioni sono automaticamente geo-referenziate, ma è possibile anche per l’utente modificare il luogo dove sono avvenuti i fatti. Si può chiamare tramite l’app anche il 113: al numero di emergenza rispondono gli operatori territoriali. Inoltre, è possibile lasciare segnalazioni in forma anonima.

Promo