Bariseranews.it – Oltre la notizia

Natale e acquisti sicuri online, il decalogo della Polizia Postale

167 Visite

La Polizia Postale ha preparato una guida per evitare spiacevoli inconvenienti, acquistando prodotti online. C’è stato un incremento del 89,1% di segnalazioni e denunce sul portale commissariatodips.it rispetto al 2019. In tanti, a causa della pandemia, stanno comprando online, ma anche in Rete le insidie non mancano e i consumatori possono cadere nelle trappole di malintenzionati.

Per questo motivo, la Polizia Postale ha messo insieme una serie di consigli pratici per acquistare in sicurezza nei negozi online. La guida pratica sarà presto disponibile sul sito della Polizia di Stato e sulle relative pagine Facebook e Twitter. La Polizia consiglia di: utilizzare software e browser completi ed aggiornati; dare la preferenza a siti certificati o ufficiali; avere gli stessi riferimenti di un vero negozio; leggere sempre i commenti e i feedback di altri acquirenti; utilizzare smartphone o tablet le app ufficiali dei negozi online; utilizzare soprattutto carte di credito ricaricabili; non cadere nella rete del phishing e/o dello smishing; un annuncio ben strutturato è più affidabile; non sempre… è sempre un buon affare; non fidarsi…. Queste semplici regole di base possono evitare tanti problemi.

In Puglia, solo nel 2020, le segnalazioni e le denunce ha raggiunto quota 1400, con 249 denunciati e danni complessivi per centinaia di miglia di euro. «Tutto ciò che appare troppo semplice, troppo conveniente, può nascondere una insidia e una truffa – spiega la dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Puglia, Ida Tammaccaro – Il risparmio e la comodità sono indubbiamente le chiavi del successo degli acquisti on line, soprattutto nel periodo natalizio. Ma è proprio dietro alle offerte irrinunciabili che si insinuano le truffe più diffuse. Nel mondo della rete – continua Ida Tammaccaro – è necessario non essere precipitosi e prendersi il tempo per riflettere, verificare e confrontarsi prima di qualunque clic. Spesso è solo il semplice buon senso che può aiutare ad evitare le trappole: il buon senso, ad esempio, che porta a diffidare di quelle proposte troppo convenienti per essere vere, con prezzi troppo competitivi per essere credibili. O che ci fa diffidare di coloro che propongono di continuare la trattativa al di fuori di siti specializzati. Per ricevere supporto – conclude – invito anche a consultare il portale della Polizia Postale e delle Comunicazioni www.commissariatodips.it, che contiene sempre notizie aggiornate sui fenomeni e consigli utili per tutelarsi nella navigazione in rete e al quale possono essere inviate segnalazioni e domande».

Promo