Bariseranews.it – Oltre la notizia

EMPORIOAMATO_ECOMMERCE_MANCHETTE
zona franca
migorusperfast
PUGLIASERA
LUNGAVITA
logo Turbo Service_bianco 1024-01
BIRRA GARRABB _ nat bionda
fiera
Benn
Benn
Migro
taralloro
gran bontà
Alco
Premio Agorà – TOTEM_85x200_prova2-03
banner-pelati-migro-largo
banner-barisera-3
banner-SAN-NICHOLAUS-vini
banner-SAN-NICHOLAUS-e1599142133882
Banner_qui_conviene

Covid, Puglia sopra la media nazionale: occupato il 44% dei posti in terapia intensiva

133 Visite

Non sono rassicuranti i dati del monitoraggio svolto da Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, sulla disponibilità di posti letto negli ospedali in Puglia, in relazione alla pandemia da Covid-19.

Secondo le statistiche, aggiornate al 9 dicembre 2020, i nosocomi della Regione sono ben oltre le soglie percentuali di rischio fissate nel decreto del ministro della Salute del 30 aprile scorso. Tali soglie, del 30% relativamente alle degenze in terapia intensive, e del 40% per i i posti letto di area medica legati alle specialità di malattie infettive, medicina generale e pneumologia, sono entrambe ben al di sotto di quanto si registra nel territorio pugliese.

Sono, infatti, al momento, ben il 44% i posti occupati in terapia intensiva, sul totale di quelli disponibili. Stesso discorso si può fare per i degenti in “area non critica”, vale a dire i ricoverati nelle aree mediche suddette. Anche qui, si raggiunge una percentuale del 48%.

In ambedue gli ambiti, insomma, si evidenzia una differenza rispetto alla media nazionale, che è del 38% per le terapie intensive e del 45% per le aree non critiche. Questo raffronto dimostra, ancora una volta, che l’emergenza non è ancora finita.  

banner-MSF-A
banner_barisera_aranea
banner-mode-c

Promo